Piazza delle Terme Romane a Comunanza: intervento di riqualificazione e copertura dell’area archeologica

Piazza delle Terme Romane a Comunanza: intervento di riqualificazione e copertura dell’area archeologica

Se oggi Comunanza può vantare una piazza unica è un po’ anche merito dell’Impresa Sparti, che con un intervento di riqualificazione ha saputo valorizzare ed ottimizzare al meglio lo spazio in cui sono stati rinvenuti i resti da un antico complesso termale romano.

Nasce così “Piazza delle Terme Romane“, un’area ricreativa realizzata a misura dell’antico borgo marchigiano. La struttura è il suo punto forte: presenta infatti dei vialetti pedonali con blocchi conici portanti in materiale lapideo che circuitano intorno ai resti dell’antico teatro romano e alle sorgenti di acqua sulfurea, per un percorso sensoriale che impreziosisce l’intera area archeologica.

L’intera opera pubblica rientra all’interno di un più ampio progetto di recupero, restauro e riqualificazione dell’area archeologica di via A. Moro e del Museo Archeologico di Comunanza: dopo aver preparato il terreno con tubazioni in PVC per scongiurare ristagni d’acqua sul sito, è stata realizzata infatti anche una pensilina metallica a protezione dell’area archeologica dagli eventi atmosferici.
Ecco alcuni particolari della principali fasi di montaggio.

La struttura è composta da 10 colonne di tipo tubolare a sezione circolare di diametro e sezione adeguata, fondate su altrettanti plinti in conglomerato cementizio armato, di cui 7 posizionati fuori terra e 3 completamente interrati. I plinti fuori terra sono stati collegati strutturalmente da cordoli in acciaio.

Per permettere la visibilità al pubblico degli scavi archeologici il camminamento pedonale si trova in posizione rialzata rispetto al piano degli scavi di circa un metro e al fine di garantire la sicurezza per chiunque lo attraversi, il percorso è dotato di un parapetto con struttura in acciaio e pannelli in cristallo.

L’Impresa Sparti ha scelto di realizzare il percorso sensoriale con pavimentazione in massetto armato e pavimentazione in pietra analoga ai percorsi limitrofi. La piazza, divisa in quadranti, è dotata anche di nuove aree verdi e spazi dedicati all’aggregazione sociale e giovanile.

Uno spazio di aggregazione, un simbolo per la comunità, un esempio di riqualificazione e valorizzazione dei luoghi storici all’interno delle nostre città.